Parco Nazionale di Kornati

marzo 16, 2009 alle 10:49 am | Pubblicato su Isole, Turismo | Lascia un commento
Tag: , , ,

Nella parte centrale del Mare Adriatico croato, tra Sibenik e Zadar si trova un bellissimo fenomeno naturale – il Parco Nazionale di Kornati. La bellezza e la singolarità dell’arcipelago sono le caratteristiche principali per cui nel 1980 le autorità decisero di proclamare questa zona un Parco Nazionale. L’arcipelago consiste di 147 isole e scogli disseminati nello spazio di 220kmq; l’isola più grande è Kornat che ospita la maggior parte delle abitazioni private.

Non ci sono abitanti permanenti e non ci sono alberghi. L’infrastruttrura turistica e le strutture ricettive sono quasi inesistenti, appunto allo scopo di preservare un’ambiente completamente naturale.  La parte del territorio del Parco Nazionale di Kornati copre meno di 1 / 4 della sua superficie totale. La celebre “corona” (scogliera) di Kornati si affaccia al mare aperto. Inoltre, il fondo marino di Kornati, con la sua biocenosi viene considerato uno dei più ricchi fondi del Mare Adriatico. I fenomeni geomorfologici del fondo marino di Konrnati attirano gli appassionati subacquei provenienti da tutta Europa. Se decidete di trascorrere le vostre vacanze in Dalmazia e nelle vicinanze del Parco Nazionale di Kornati e se siete in cerca di alloggi oppure informazioni ulteriori riguardanti Kornati vi consiglio di visitare i link sottoscritti.

Annunci

L’isola di Mljet

agosto 6, 2008 alle 8:01 am | Pubblicato su Generale, Isole, Turismo | Lascia un commento
Tag: , , , ,

Situata nella Dalmazia meridionale, poco lontano da Dubrovnik, l’isola di Mljet è l’isola con la maggiore superficie verde in Croazia. Grazie all’abbondante flora e fauna, Mljet viene anche chiamata Isola Verde. Il clima mediterraneo mite, presente sull’isola, favorisce la crescita di varie specie di piante esotiche. Parte dell’isola, (con i paesi di Polace, Pomena, Govedari, Babine kuce e Soline) è stata poroclamata Parco nazionale l’11. novembre 1960. Il parco nazionale è caratterizzato da due laghi salatiVeliko e Malo jezero. L’isola di Mljet è anche famosa per l’antico convento benedittino, costruito su un isolotto in mezzo al Veliko jezero. È possibile raggiungere l’isola da Dubrovnik, Korčula e Pelješac – tramite traghetto e linee navali, oppure dai paesi dell’interiore tramite la magistrale. Mljet è un isola caratterizzata da un’affascinante bellezza, mantenutasi intatta per secoli. Il mare pulito famosissimo, con divine insenature e spiagge di bellezza naturale vi lascierà senza fiato e vi garantisce una vacanza indimenticabile.

Panorama dellisola di Mljet

Panorama dell'isola di Mljet

L’isola di Hvar

giugno 9, 2008 alle 1:38 pm | Pubblicato su Isole, Turismo | Lascia un commento
Tag: , , , ,

L’isola di Hvar con i suoi 67,5 km è la più lunga isola dell’Adriatico. È situata situata tra le isole di Brač, Vis, Korčula e tra la penisola di Pelješac nel sud dell’Adriatico. Ha una popolazione di 11.459 abitanti. La sua flora e fauna sono ricche di erbe litorali e altre piante mediterranee e il clima è moderato. Prevalgono i vigni, le pianure di olive e infiniti campi di lavanda – l’olio di lavanda è sempre stato collegato con l’isola di Hvar. Hvar è l’isola con la media più grande dei giorni solari in Europa. La temperatura media dell’aria durante i mesi estivi è 25°C, e durante i mesi invernali è 9°C. I paesi più grandi come, Hvar, Stari grad, isola di hvar Jelsa, Vrboska, sono situati lungo la costa, e, sono collegati con la terraferma per mezzo di traghetto. L’ isola di Hvar è stata abitata sin da tempi antichi – appunto gli antichi Greci stabilirono sull’ isola la loro colonia Faros. La storia e l’agricoltura sono note per l’isola di Hvar e dei suoi abitanti, infatti i monumenti storici e culturali sono quello che fa Hvar sicuramente lo gioiello tra le isole dell’Adriatico.

Il teatro Arsenal

Il teatro Arsenal

Durante il suo ricco passato faceva parte dello stato illirico ed era anche sotto il dominio dell’ Impero Romano. Grazie a tale passato l’isola di Hvar si distingue per il suo patrimonio storico-culturale. Interessante da visitare è la piazza cittadina che si trova nel centro della parte antica della città. Sopra la piazza si trovano i palazzi parzialmente conservati dei nobili croati. Tra i monumenti importanti come il duomo di St. Stefano, il palazzo Paladini, la fortezza Fortica, la chiesa di St. Kuzam e Damian, il convento dei francescani e altri edifici monumentali il più importante sicuramente è il più antico teatro in Croazia – l’Arsenal. Oggigiorno Hvar è uno dei centri più conosciuti e più sviluppati in Croazia. Nel 1997 la prestigiosa rivista turistica “Traveler” ha inserito Hvar tra le 10 isole più belle del mondo. Sull’isola di Hvar sono anche noti il turismo di caccia, di pesca sottomarina e di caccia alle lepri e ai fagiani.

L’isola di Brazza (Brač)

giugno 9, 2008 alle 9:41 am | Pubblicato su Generale, Isole, Turismo | Lascia un commento
Tag: , , , , , ,

Situata nel coure della Dalmazia a poco più di 10 km a sud di Spalato, è una delle più grandi isole croate, infatti la sua lunghezza è di cca. 40 km, e l’ area che occupa ammonta ai 395 km². Su Brazza vive una popolazione di circa 13000 abitanti.

Panorama di brac

Panorama di brac

Dalla terraferma è separata con il canale di Brač. Al lato occidentale è separata con la porta di Spalato accanto all’ isola di Šolta, e a sud, è con con l’isola di Hvar lo separa il canale di Hvar. Il suo rilievo è ricco di colline di natura carsica come anche di una flora e fauna mediterranea intervallata da gole di fine roccia bianca. Grazie alla sua flora e fauna, alle caratteristiche culturali-storiche singolari e caratteristiche naturali specifiche Brazza rappresenta una destinazione importante del turismo in Croazia. Nell’ area di Bol, tra Vidova gora e Zlatni rat, si unisce la vita dei pescatori, contadini e pecorai, piena di vari contenuti. L’isola di Brazza e i suoi abitanti sono famosi per il suo marmo che in passato costituiva la principale attività economica. Infatti il marmo di Brazza è stato usato nella costruzione di di vari edifici di importanza internazionale come la “Casa Bianca” di Washington, il Reichstag di Berlino, la sede del parlamento di Vienna e il teatro della Scala di Milano. Lo sviluppo turistico è coinciso con la realizzazione di acquedotti sottomarini che portano l’acqua dalla terraferma.

I collegamenti con la terraferma sono effettuati tramite traghetto. In estate da Spalato partono 4 traghetti al giorno che raggiungono il porto di Supetar e invece da Makarska si arriva al porto di Sumartin. Le spiaggie sono prevalentemente di roccia, alcune di ghiaia e il fondo marino invece è ricoperto da sabbia. La località turistica più nota dell’isola di Brazza è la cittadina di Bol.

Lisola di Brac

L'isola di Brac

Bol è la più antica cittadina sulla costa ed è sola e separata nella parte settentrionale dell’isola. Sopra a Bol si erge la ripida catena montuosa Corona di Bol, Kostilo con resti di una fortezza illirica e Monte Vido (778m), la piu alta cima delle isole sull’Adriatico. La più nota spiaggia di Brazza si trova a Bol ed è Zlatni rat (Punta d’oro). Essa è ritenuta la più bella spiaggia dell’adriatico. Vista dal cielo ha la forma di una lingua bianca lunga circa 500 metri che si estende verso la vicina isola di Hvar. La sua punta si muove a seconda del vento e del mare a destra e a sinistra. Gli altri paesi piccoli più conosciuti sono Milna, Supetar, Povlja, b, ricchi di pace e natura intatta.

Milna è uno di quei paesi nei quali sembra che il tempo si sia fermato. La sua archittettura risale a tempi remoti, infatti i muri delle case sono ancora in solida pietra, i vicoli stretti che spesso non portano da nessuna parte o alla solita unica piazza del paese. Nella parte orientale dell’ isola in Milna, in una profonda insenatura è situato il miglior porto che offre riparo alle vaire intemperie, specialmente quelle provocate dalla bora.

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.